Il primo progetto formativo promosso dai gruppi giovani delle principali associazioni datoriali veronesi per far crescere professionalità, persone e cultura d'impresa.

1^ GIORNATA SPI 2015 – SABATO 26 SETTEMBRE 2015

31 luglio, 2015

Outdoor struttura Rugbystica CUS Verona Rugby – Campi sportivi di Parona – Via della Diga - Verona dalle 9 alle 18

RUGBY – TEAM, SOSTEGNO E LEADERSHIP

Il Rugby è costruito attorno a valori chiari, facilmente trasferibili nel mondo del business:

  • Il senso di appartenenza alla squadra, che gioca unita, senza nessun segnale di protagonismo o di lassismo, per raggiungere la vittoria. Tutti sono partecipi e impegnati nel portare avanti l’obiettivo comune.
  • Il sostegno, portato alle azioni del singolo dall’intera squadra, aiuta il giocatore ad impostare le manovre di gioco e ad adempiere alle responsabilità del proprio ruolo.
  • La conquista della palla, ottenuta attraverso sacrificio fisico e la capacità tecnica, permette di alimentare il gioco continuamente ed ottenere risultati probanti.
  • L’avanzamento nel campo avversario, per portare la palla verso quel luogo che tutti i rugbysti sognano: l’area di meta dove, depositando il pallone, si avrà la meritata compensa di punti.
  • La continuità per garantire la giocabilità continua della palla: un impegno costante degli atleti.

Applicare tali valori in azienda rafforza giorno dopo giorno le buone pratiche del business.

Gli interventi di TEAM BUILDING con la metafora del RUGBY aiutano a sviluppare team coesi, flessibili e collaborativi i cui componenti sperimentano la forza del sostegno reciproco. Infatti, coinvolgere le persone in un evento di Team Building con il Rugby consente di:

  • Sviluppare lo spirito di team ed il senso di appartenenza
  • Condividere buone pratiche e consolidare le relazioni tra persone che lavorano in aziende diverse
  • Promuovere un clima di collaborazione che costituisca una solida base per risultati di business
  • Sviluppare leadership e proattività.

La formazione attraverso la metafora del Rugby favorisce l’apprendimento, in quanto interviene sul cambiamento degli stili cognitivi, emotivi e socio relazionali che le persone utilizzano in azienda. Le riflessioni che si generano durante l’evento formativo supportano ed avviano processi di consapevolezza che persistono nel tempo. Durante le attività si alternano momenti sul campo e sessioni di riflessione e rielaborazione dell’esperienza vissuta in cui si crea un “ponte” tra il gioco del Rugby e la vita lavorativa di ogni giorno.

Il team building per la Scuola per l’Imprenditoria porta gli imprenditori sul campo da Rugby, in modo da sperimentare le dinamiche di questo gioco e, giocando, accelerare la formazione di un gruppo coeso che sa mantenere viva la comunicazione di network e impara ad esercitare la leadership a favore dell’avanzamento della squadra.

OBIETTIVI della GIORNATA
Nel Rugby ogni giocatore conta sul sostegno dei compagni. Per poter avanzare con la palla si deve giocare consapevoli delle diversità individuali e sostenendosi l’uno con l’altro. Chi cade a terra è certo della presenza del compagno pronto a prendere la palla ed avanzare, chi corre sa di poter passare al compagno col passo più veloce: tutti insieme segneranno la meta.

In questo incontro gli imprenditori creano e rafforzano la comunicazione tra di loro, sperimentano la forza dirompente dell’allineamento degli sforzi, valorizzano le differenze di esperienza e di competenza ed infine individuano i comportamenti che favoriscono la cultura della collaborazione.

RISULTATI
I diversi argomenti vengono introdotti attraverso la pratica sportiva. In questo modo i partecipanti attivano sul campo comportamenti efficaci che sono poi rielaborati in aula per diventare pratiche aziendali.

I partecipanti hanno bisogno di un abbigliamento sportivo costituito da maglietta, pantaloni della tuta (o pantaloncini corti) e scarpe da ginnastica (evitare suole lisce). Il team di Formazione coordina e gestisce l’attività, orientando i partecipanti ad attivare il processo di apprendimento; l’Allenatore – in possesso del patentino FIR (Federazione Italiana Rugby) – e il suo team tecnico gestiscono la parte di esperienza sul campo.

FORMATORI
Il percorso formativo sarà tenuto dalle Dott.sse Monica Malavasi e Daniela Anderluzzi della società di formazione FORMAZIONE NETWORK. La gestione dell’attività sul campo sarà seguita da un Allenatore senior con patentino FIR e 2 Allenatori Junior.

 

Associazioni Aderenti

  • Ordine architetti
  • Ordine degli ingegneri di Verona e provincia
  • Confagricoltura
  • CONFCOMMERCIO
  • CONFARTIGIANATI
  • CONFCOOPERATIVE
  • GGC
  • CONFAPI
  • CONFINDUSTRIA
  • ANCE